VERSO LE ELEZIONI

Licata, il Pd non avrà un candidato a sindaco

di
Il partito di Renzi, nel corso di un’assemblea, ha rinunciato a schierare il consigliere Alesci

LICATA. Il Pd rinuncia ad esprimere un candidato sindaco alle amministrative di maggio. La decisione, per certi versi clamorosa, è stata presa lunedì sera, nel corso di un’animata assemblea presieduta dal segretario Massimo Ingiaimo ed alla quale ha partecipato anche Marco Zambuto, presidente regionale del partito. L’assemblea ha deciso, votando, di ritirare la candidatura di Tiziana Alesci, consigliere comunale in carica, stabilendo invece che si cercheranno delle alleanze con uno dei candidati già in campo. Lunedì sera l’assise è stata aggiornata di 24 ore.

L’assemblea è tornata a riunirsi ieri sera e le decisioni saranno rese note stamani. In ogni caso i “mal di pancia” nel partito, qualunque sia la scelta definitiva, non mancano. L’assemblea si sarebbe divisa in almeno tre gruppi, ed il segretario è al lavoro per cercare una sintesi. Ad avere un candidato sindaco il Pd ha rinunciato, ma pare scontato che il partito dovrà, perlomeno, esprimere una lista per il rinnovo del consiglio comunale. Visto che mancano due mesi al voto i democratici devono fare in fretta, per evitare di restare spiazzati.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X