Terme di Sciacca, ultima «chiamata» dalla Regione

di
Alcuni stagionali sono riusciti ad incontrare gli assessori all'Economia, Alessandro Baccei, e al Turismo, Cleo Li Calzi, che avrebbe dato rassicurazioni

SCIACCA. L'impegno della Regione a far partire la stagione 2015 delle terme stavolta convince i lavoratori e li induce a scartare ipotesi di proteste eclatanti. Alcuni stagionali sono riusciti ad incontrare, a Palermo, alla Leopolda siciliana, l'assessore regionale all'Economia, Alessandro Baccei, che, come il suo collega al Turismo, Cleo Li Calzi, avrebbe dato assicurazioni che la stagione 2015 non salterà. Baccei, però, avrebbe assunto impegno ad aprire un tavolo tecnico entro il 15 marzo.

I lavoratori si sono riuniti in assemblea ieri sera al Grand Hotel con i rappresentanti sindacali Franco Castronovo, Franco Zammuto, Alberto Sabella e Carmela Rapisarda. «Sulla base di questa novità che ci è stata riferita - dice Franco Zammuto, segretario della Camera del Lavoro - si è deciso di soprassedere da ulteriori azioni di protesta, ma certo è che gli interventi devono essere immediati». Il commissario liquidatore, Carlo Turriciano, però, attende i fatti e, soprattutto, gli stanziamenti da Palermo per saldare debiti con Enel, Girgenti Acque e Inps e per effettuare le manutenzioni che, ogni giorno che passa, diventano sempre più urgenti.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook