TRADIZIONI

La polemica: «San Gerlando ad Agrigento, politici assenti alla processione»

di
Il parroco don Giuseppe Pontillo a questo evento ci tiene tanto. Così tanto che ha voluto che si facesse comunque

AGRIGENTO. «Attenzione, attenzione!». Stanno urlando alcuni fedeli. L'urna argentea di San Gerlando rischia di sfiorare un balcone. Le stradine e i vicoli del centro storico sono talmente stretti che il feretro passa appena. È pesante ed i portatori devono alternarsi per condurlo in una salita che sembra non finire mai. Da San Domenico, concattedrale di Agrigento, lo portano in spalla fino in via Duomo. Per fortuna non piove e le strade non sono scivolose come mercoledì scorso, giorno in cui si sarebbe dovuta svolgere la processione, poi rinviata per il maltempo appunto.

Il parroco don Giuseppe Pontillo a questo evento ci tiene tanto. Così tanto che ha voluto che si facesse comunque. Si guarda avanti e indietro mentre la reliquia supera l'ennesima salita. Il suo sguardo incrocia volti più o meno conosciuti. Ci sono i suoi parrocchiani, alcune persone dei quartieri vicini, ma niente politici. Don Giuseppe non ha potuto fare a meno di notarlo. «Alla processione del Patrono non si sono visti né candidati sindaci né al consiglio comunale».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook