LA VERTENZA

Sciacca, il caso delle Terme alla stretta finale: o sostegno oppure sarà liquidazione

di
Ormai è una corsa contro il tempo. Si cercano appoggi soprattutto dalla Regione

SCIACCA. La settimana che si apre domani sarà decisiva per le terme che sono ormai ad un bivio: se non arriverà un sostegno adeguato da parte della Regione il commissario liquidatore, Carlo Turriciano, darà il via alle procedure per la vendita dei beni. «Venerdì 6 marzo – dice Turiciano – ci sarà una riunione alla Regione dalla quale attendo risposte. Da un lato non sono ancora arrivati fondi necessari per saldare le pendenze ed effettuare alcune manutenzioni e dall’altro le condizioni strutturali degli immobili peggiorano sempre più e non si può certo programmare la nuova stagione» . Per Turriciano non basterebbero neppure gli 800 mila euro dello stanziamento regionale già disposto anche se venisse destinato in toto a Sciacca e non anche ad Acireale visto che a 600 mila euro ammonta solo il debito per luce e acqua. Il totale dei debiti dell’azienda è di 8 milioni di euro, ma 6 milioni nei confronti della stessa Regione.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X