RIFIUTI

Netturbini malati a Canicattì, raffica di certificati medici

di

CANICATTI'. Raccolta dei rifiuti ancora avanti a singhiozzo in città dopo lo sciopero di due giorni effettuato dai 57 operatori ecologici in comando presso il Comune. La situazione fatica a normalizzarsi a causa dell’improvvisa assenza dal lavoro di ben 14 operai che hanno saltato il ritorno in servizio per motivi di salute annunciando la presentazione di certificato medico. La scoperta dell’assenza di massa è stata fatta ieri mattina ad inizio turno. Della situazione è stato immediatamente portato a conoscenza il sindaco Vincenzo Corbo che ha deciso di informare dell’avvenuto il locale Commissariato di Polizia e la Prefettura di Agrigento.

Da parte del primo cittadino infatti vi è il timore che si tratti di assenze ingiustificate e legate alla mancata soluzione della vertenza che vede i lavoratori attendere ancora il pagamento di alcune mensilità arretrate. Qualcuno dei lavoratori assenti per malattia avrebbe infatti indicato come data del possibile rientro il 3 marzo prossimo quando sarà accreditato in banca lo stipendio di gennaio.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook