COMUNE

Sciacca, taglio dei premi ai carri: è scontro

di
L'assessore allo Spettacolo: è solo un'ipotesi da valutare. Gli artisti: siamo pronti a ricorrere alle vie legali

SCIACCA. L'assessore allo Spettacolo, Salvatore Monte, rinvia alla prossima settimana l'apertura delle buste per conoscere la classifica del concorso riservato ai carri allegorici del carnevale e, pur confermando che sarà valutata anche la possibilità di decurtare i premi alle associazioni culturali, cerca di gettare acqua sul fuoco: «Questa è solo un'ipotesi. Ne parleremo con il sindaco e con gli uffici». I carristi sono in attesa, ma non vogliono sentir parlare di tagli, come ha già dichiarato Paolo La Bella. E Giuseppe Gruppuso aggiunge: «Noi ci siamo messi al lavoro quando abbiamo avuto la certezza di poter realizzare il carro. Al momento non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale su possibili decurtazioni ai premi. È chiaro che se dovesse arrivare valuteremmo tutte le ipotesi, compresa quella di un possibile ricorso alle vie legali».

Il Comune, a quanto pare, vorrebbe trovare una sponda della giuria dei carri per un'eventuale decurtazione dei budget. Ma a questo proposito Vincenzo Catanzaro, presidente della giuria, sostiene che questa non è la strada giusta. «Le valutazioni della giuria - dice Catanzaro - sono ininfluenti rispetto alle eventuali decisioni di questo tipo che l'amministrazione vorrà prendere».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook