MALTEMPO

Frane e allagamenti, l'Agrigentino sott'acqua

di

AGRIGENTO. Strade comunali trasformate in paludi. Costoni rocciosi che "scricchiolano" facendo registrare smottamenti e cedimenti verso valle. Fiumi che tracimano ed allagano strade provinciali e statali, nonché terreni di campagna. Circolazione stradale stoppata e deviata su carreggiate alternative. Massicciate e terrapieni che cedono e provocano interruzioni anche sulla linea ferrata. Decine le autovetture rimaste impantanate e i conducenti in gravi difficoltà non hanno potuto far altro che aspettare l'arrivo dei soccorritori. E' stata una domenica infernale quella di ieri. Agrigento e la sua provincia si sono risvegliate sott'acqua. Tour de force per i vigili del fuoco, i poliziotti della Stradale e gli uomini della Protezione civile che sono accorsi da un capo all'altro dell'Agrigentino.

STRADE E SCANTINATI ALLAGATI. Ad Agrigento, via Dei Fiumi e via Teatro Tenda, soprattutto, si sono risvegliate, ieri mattina, sotto forma di palude. La forte, continuata, pioggia ha provocato allagamenti anche al Villaggio Peruzzo e nelle principali strade di San Leone e nella parte a valle del quartiere commerciale del Villaggio Mosè. I pompieri hanno lavorato, fino a sera, per prosciugare magazzini, scantinati e piani terra. Più di cinquanta le richieste di "aiuto", molte delle quali provenienti anche da Cannatello, per autovetture rimaste impantanate in queste strade allagate. Nel pomeriggio, poi, si sono verificati crolli di cornicioni e pezzi di intonaco partendo dal centro storico di Agrigento fino a Canicattì e Licata.

ALLERTA COSTONI ROCCIOSI. Smottamenti si sono registrati - e i vigili del fuoco e gli uomini della Protezione civile sono immediatamente accorsi, trattandosi di aeree a forte rischio idrogeologico - sul costone tra la Rupe Atenea e la via Giovanni XXIII. Cumuli di terra, in questo caso, sono franati, addossandosi ai palazzi. Terreno e massi si sono staccati anche dal costone di via Plebis Rea. Qualcuno ha temuto che scivolasse anche il già crepato manto stradale. Monitorato anche un costone al Villaggio Mosè. Smottamenti pericolosi anche lungo la provinciale Alessandria della Rocca-San Biagio Platani e lungo la provinciale che sale a Casteltermini. Disagi, a causa della caduta di fili della luce, invece, lungo la Cammarata-Santo Stefano Quisquina.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X