COMITATO

Statale 115, vertice contro il degrado a Licata

di
L’intera collettività, dopo la morte di Paolo Todaro e Sara Cammilleri, ha intenzione di mobilitarsi per chiedere maggiore sicurezza

LICATA. Inizia oggi la “lotta” dell’intera comunità licatese, e di quelle limitrofe, contro il degrado assoluto in cui versa la statale 115, soprattutto nel tratto compreso tra Torre di Gaffe e Gela, dunque lungo tutto il territorio licatese. Alle 16.30, nei locali dell’ex cinema Corallo (accanto alla piazza Duomo), si terrà la prima assemblea del “Comitato 16 febbraio”, il sodalizio costituito all’indomani del tragico incidente stradale di lunedì scorso in cui hanno perduto la vita Paolo Todaro e Sara Cammilleri, giovani fidanzati licatesi. Per cause ancora in corso di accertamento la Ford Fiesta a bordo della quale viaggiavano i due ragazzi si è scontrata frontalmente, in un rettilineo di contrada Poggio di Guardia, con un autocarro che viaggiava in direzione opposta. Lo scontro è stato terribile ed i due fidanzati sono morti sul colpo.

Alla prima assemblea di oggi è prevista la partecipazione di un nutrito numero di persone, ma anche di associazioni e di comitati già in campo per difendere la collettività licatese, e non solo. E’ verosimile che ci sia la partecipazione di delegazioni che giungono da paesi vicini. “Ho contattato – ha annunciato ieri Angelo Vincenti, fondatore del “Comitato 16 febbraio” – l’associazione dei Familiari delle vittime della strada e dovrebbero partecipare all’assemblea i componenti la delegazione di Gela.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook