ISTRUZIONE

Ridimensionamento scolastico nell'Agrigentino, insorgono i sindacati

di

AGRIGENTO. Sul Piano di ridimensionamento della rete scolastica in provincia di Agrigento, insorgono i segretari provinciali dei sindacati della scuola agrigentina, Salvatore Fallea per la Cisl, Calogero BUrgio per la Uil e Angelo Amato per lo Snals, che hanno indirizzato una vibrata nota di protesta all'Assessorato Regionale della Pubblica Istruzione e della Formazione Professionale ed al direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale, Maria Luisa Altomonte.

I Sindacati agrigentini contestano il metodo, "che senso ha chiedere il nostro parere, - scrivono - in nome della concertazione, per poi non tenerne conto?" e il merito delle scelte operate dall'Ambito Territoriale di Agrigento (ex Provveditorato agli Studi) in quanto le iscrizioni sono ancora aperte e quindi si potrebbero invertire le situazioni oggetto del contendere.  Il piano inviato alla Regione Sicilia propone di sopprimere due Istituzioni Scolastiche, con la conseguente perdita sicura dei posti di Dirigente Scolastico e di Direttore dei servizi amministrativi (ex segretario) e con le possibili ed eventuali ripercussioni negative sugli organici del personale docente e ATA coinvolto.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook