GETTONI DI PRESENZA

Scandalo "Commissioni d'oro", interviene anche il neocardinale Montenegro

di
Il neo cardinale è intervenuto sullo scandalo dei gettoni. «Triste che una città che ha voglia di futuro venga identificata da scelte egoistiche»

AGRIGENTO. Arrivano dal cardinale Francesco Montenegro, le parole che, probabilmente, faranno da titoli di coda, su questo Consiglio comunale ad un passo, per quello che possono servire, dalle dimissioni. «È umiliante - ha detto don Franco in un articolo pubblicato su L’Avvenire a firma di Alessandra Turrisi - che accadano queste cose. È umiliante pensare che chi amministra, anziché guardare al bene comune guardi ai propri interessi, che una città che ha voglia di futuro venga identificata da scelte egoistiche. Davvero questo momento deve servire a tutti gli agrigentini per prendere coscienza che la città siamo noi».

E in tema di dimissioni, questa mattina potrebbe essere la volta di quelle del consigliere Alessandro Patti che già da tempo aveva smesso di partecipare alle commissioni. Patti ha infatti chiesto ai giornalisti di incontrarlo alle 11 negli uffici di presidenza del Comune. Intanto ieri pomeriggio, Agrigento è stata nuovamente triste protagonista del pomeriggio di Raiuno. All’Arena, oltre a Di Rosa e La Scala, hanno parlato anche alcuni dei ragazzi che, con lo slogan di «Agrigento manifesta» sono riusciti la scorsa settimana, a portare in piazza migliaia di persone. Con loro anche Silvia Licata dei Volontari di strada di Agrigento. Triste come al solito, lo spaccato che emerge della città dei Templi.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X