POLSTRADA

Sicurezza stradale, regole poco rispettate nell'Agrigentino

di

AGRIGENTO. Guidano con le assicurazioni scadute - ed in alcuni casi addirittura con il contrassegno falsificato -, "dimenticano" di revisionare la macchina e spesso, fin troppo spesso, di portarsi appresso la patente. Il fine settimana, al volante, sono anche "alticci". E' l'identikit di una "buona" fetta di automobilisti agrigentini che hanno dai 29 ai 55 anni. Mercoledì, i poliziotti della Stradale - lungo la statale 640, all'altezza del bivio per Favara - hanno "pizzicato" un'automobilista - romeno in questo caso - che sfiorava addirittura il coma etilico e che s'è fiondato, creando un incidente stradale, contro le transenne di plastica. Il suo record - di 3,22 - difficilmente riuscirà ad essere eguagliato o battuto durante il 2015. A tracciare l'identikit dell'automobilista agrigentino - traendo un bilancio dall'attività di vigilanza e di soccorso dello scorso anno - è stato ieri, durante una conferenza stampa, il dirigente della polizia Stradale di Agrigento: il commissario capo Giuseppe Andrea Morreale. "Tra gli illeciti più gravi - ha spiegato - la guida senza assicurazione. Abbiamo avuto un aumento del 13 per cento, passando da 705 a 798 del 2014. Aumentati, e del 40 per cento, anche i casi di coloro che non revisionano la vettura: nel 2014 abbiamo avuto 555 accertamenti in più rispetto ai 1.300 del 2013". Tre le persone arrestate e 338 quelle denunciate: 122 per guida in stato d'ebbrezza, 151 per guida senza patente, 5 per stupefacenti e altri 60 per vari reati.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook