AMMINISTRATIVE

Licata, l'annuncio di Salvini: "Avremo anche noi un candidato sindaco"

di
Intanto ieri è stato presentato un nuovo movimento politico giovanile, si chiama Fai

LICATA. Anche Matteo Salvini avrà un candidato a sindaco di Licata. Lo ha annunciato ieri il direttivo di “Noi con Salvini”, che nei giorni scorsi aveva reso nota l’intenzione di concorrere con due liste al rinnovo del consiglio comunale. «Il movimento – dice il direttivo – cresce ogni giorno. In tanti continuano a contattarci dicendo che apprezzano le idee di Matteo Salvini e sono pronti a spendersi per il futuro di questa città. Ciò ci soddisfa molto. Per il momento stiamo lavorando alla costituzione del gruppo, ma certamente avremo un nostro candidato a sindaco di Licata».

Nei giorni scorsi Salvini ha annunciato di avere ricevuto diverse telefonate dall’agrigentino e che a breve farà un salto qui, per incontrare i simpatizzanti di Agrigento e Licata. Intanto ieri è stato presentato un nuovo movimento politico. Si chiama Fai ed è costituito da giovani. «Semplicità, novità e freschezza sono il filo conduttore che ci lega – scrivono gli autori dell’iniziativa in una nota - in questo nuovo progetto. Vogliamo iniziare un percorso che non si limiterà a maggio, pur passandoci, e nemmeno ai prossimi cinque anni: vogliamo, con amore e pazienza, creare un habitat idoneo a quanti, onestamente e positivamente, vogliono vivere Licata». A dare vita all’iniziativa sono stati Gino Pira, Chiara Antona, Giuseppe Antona, Noemi Bulone, Giuseppe Malfitano, Alessio Salvaggio.

"Al Sud c'è attesa di liberazione". ''Al sud c'è attesa di liberazione, per questo noi andiamo con le nostre proposte, che magari non saranno risolutive ma che sono serie, non chiacchiere'': lo ha detto Matteo Salvini, parlando a Radio Padania del suo tour nel centro sud. ''Ora vado in Abruzzo - ha spiegato - e domenica sarò in Sicilia a Palermo. Le politiche fatte sin qui non hanno dato risposte ai problemi del sud, vediamo se con onestà possiamo darla noi una risposta''. ''Certo non la darà Renzi - ha concluso - che ha scelto la Confindustria e le grandi imprese, quelle che danno lavoro e che pagano le tasse all'estero''. E quando gli è stato chiesto un parere sulla ipotesi di un ministero per il Mezzogiorno fatta da Renzi, Salvini ha replicato ironico ''Ah questa è buona, se ne sentiva proprio la necessità di un nuovo ministero e poi magari anche di una nuova Cassa per il mezzogiorno ...''.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X