L'INIZIATIVA

Farm Cultural Park, a Favara la cultura è di respiro internazionale

di

FAVARA. Farm Cultural Park  nasce a Favara nella provincia di Agrigento, cittadina conosciuta  anche come la "Città dell'Agnello Pasquale". Il Farm Cultural Park  è il primo centro culturale e turistico contemporaneo. Ideato da un iniziativa privata che ha riqualificato un area del centro storico e richiamato a se artisti, architetti, designer ma non solo il centro ogni 4 mesi ospita mostre  all'interno della  gallerie d'arte contemporanea, installazioni permanenti e temporanee, performance d'artisti, concept store, questo luogo di ampio respiro culturale è distribuito in sette cortili del centro storico di  Favara. Farm Cultural Park è stato fondato nel giugno del 2010 dal notaio Andrea Bartoli e dalla moglie avvocato Florinda Saieva.

Vi sono residenze per artisti, sono ospitati incubatori di imprese sociali e lo scopo principale dell'idea è il recupero di  tutto il centro storico di Favara , è trasformare il paese nella seconda attrazione turistica della provincia di Agrigento dopo la Valle dei Templi. Dopo l'inserimento del Farm Cultural Park nella  famosa guida Lonely  Planet,  il mercato immobiliare è cresciuto, si aprono attività, è sbocciata una certa creatività nelle iniziative. La nascita di questo centro è stata ispirata da il Palais de Tokyo di Parigi, sede della cultura contemporanea ed anche luogo di intrattenimento; Marrakech, piazza principale del Marocco, luogo alquanto suggestivo e ricco di intrattenimento e ristoro; il mercato di Camden Town, dove comprare oggetti di qualsiasi tipo e mangiare cibo di qualsiasi parte del mondo.

Tra i riconoscimenti nel 2011 il museo ha vinto il premio cultura di gestione di federculture e nel 2012 è stata invitata  alla XXIII Mostra Internazionale di architettura di Venezia.  Nel 2013  il blog brittanico, Purple Travel ha collocato il Farm Cultural Park e Favara al sesto posto al mondo come meta turistica dell’arte contemporanea preceduta da Firenze, Parigi, Bilbao, le isole della Grecia e New York . Il suo motto "dare alla città di Favara e ai territori limitrofi una nuova identità connessa alla sperimentazione di nuovi modi di pensare, abitare e vivere", un progetto con utilità sociale e per lo sviluppo sostenibile . I suoi fondatori Florinda e Andrea hanno pensato di non abbandonare la Sicilia per trasferirsi all'estero, ma di iniziare loro un cammino quotidiano di cambiamento che coinvolge ogni sfera della propria vita. Un mondo migliore, possibile partendo da se stessi per inventare nuovi modi di pensare, abitare e vivere. Una programmazione culturale dirompente ha caratterizzato i primi quattro anni di vita di Farm Cultural Park. Ogni quattro mesi potrai visitare nuove mostre temporanee; potrai incontrare creativi in residenze per artisti, provenienti da ogni parte del mondo, o partecipare a workshop e attività anche con giovani e bambini. Ed ancora presentazioni di libri, concorsi di Architettura, serate musicali e spettacoli performativi. Potrai bere un bicchiere di vino ascoltando buona musica o mangiare una prelibatezza africana preparata da Marema nello spazio Ginger; acquistare multipli d’arte, oggetti di design, libri, abbigliamento ed oggettistica vintage.

Ed inoltre, quando ne avrai voglia, potrai festeggiare insieme alle persone a te più care nello spazio Nzemmula, con cucina a vista per Master Chef o semplici amatori dell’arte culinaria, o d’estate nel nostro rigoglioso barbecue-garden all’interno dei Sette Cortili, o nel roof garden dello spazio espositivo Farm XL.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X