A2 GOLD

Basket, Agrigento espugna il parquet del Napoli

di
La Fortitudo Moncada passa ma a fatica

AGRIGENTO. Missione compiuta. La Fortitudo passa al PalaBarbuto, superando con grande fatica Napoli, o quel che ne resta. La squadra di Ciani approfitta del momento di sbandamento dei campani, in odore di smobilitazione per imporsi col punteggio di 61-69, al termine di 40’ di battaglia vera. Apprezzabile l’impegno dei padroni di casa, sostenuti da un migliaio di tifosi, mentre per Agrigento una prestazione a corrente alternata, fatta di luci ed ombre. Per Williams e soci, insomma, il minimo indispensabile per portare a casa il successo e nulla più. Ma, vista la situazione, può andar bene anche così.

Napoli in campo con un quintetto di super emergenza. Brooks c’è, ma è in tribuna a tifare per i compagni, che potrebbe salutare presto. L’avvio è quasi da incubo per la Fortitudo, che si ritrova sotto di 7 punti in un amen. Evangelisti sblocca lo 0 alla voce punti degli agrigentini con una tripla dopo due minuti e 20 secondi e, rotto il ghiaccio, la Moncada entra finalmente in partita. Dudzinski firma il pari (11-11) al 6’, Williams da fuori la tripla che vale il primo vantaggio (15-16) all’8’. Il primo quarto si chiude sul 18-20 e l’equilibrio continua anche nel secondo periodo, con Agrigento che prova a scappare con Piazza, Williams e Saccaggi e Napoli che si rifà sotto con Traini e soprattutto Brkic, che lotta quasi da solo. A metà gara, comunque, la Fortitudo conduce di 8 lunghezze (36-44). Strada in discesa? No, perché al ritorno in campo si ripresenta una Agrigento svogliata e presuntuosa.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X