BARONE LOMBARDO

Ospedale di Canicattì, la Regione: presto la Rianimazione

di
Il Piano sulla Gazzetta. Sarà aperto il reparto di Oculistica e verranno potenziati la Cardiologia e l’Oncologia, che conterà su 2 posti letto ordinari e 4 in day ospital

CANICATTI'. È la nuova rete ospedaliera regionale che lascia ben sperare per il futuro dell'ospedale Barone Lombardo - quella pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale qualche giorno fa - che ha sancito la nuova geografia dei servizi ospedalieri offerti sul territorio regionale.

Il nosocomio cittadino infatti, nell'ambito della nuova riorganizzazione che lo vedrà accorpato nella nuova definizione di «ospedali riuniti» con quello di Licata, sarà potenziato attraverso la definizione di una serie di importanti servizi al momento non presenti o funzionanti in maniera balbettante.

Tra le novità previste dalla nuova rete ospedaliera la più importante per il Barone Lombardo è sicuramente quella relativa alla prevista apertura del reparto di Rianimazione con quattro posti letto ordinari. Un risultato che «premia» anni di battaglie portate avanti dal locale comitato civico «Pro Ospedale», guidato da Salvatore Castellano, che si è battuto tanto proprio per l'attivazione della Terapia Intensiva.
Oltre alla Rianimazione i reparti di nuova attivazione saranno l'Oculistica, per il quale sono stati previsti due posti letto in regime di day - hospital, l'Oncologia, già attivo, che potrà contare su due posti letto ordinari e quattro in Dh. Potenziata la Cardiologia che potrà contare in maniera effettiva sull'Unità Coronarica, la Medicina con la Stroke Unit, l'Epatologia e la Lungodegenza per la quale sono stati previsti sedici posti letto.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook