NUOVA STRUTTURA

Santa Margherita, inaugurata l’elisuperficie

di
L’area margheritese è stata realizzata grazie ad un finanziamento regionale di 260 mila euro su un progetto redatto dall'Ufficio tecnico comunale

SANTA MARGHERITA BELICE. In quindici minuti, in caso di emergenza gli aiuti da Palermo, tramite elicottero, da oggi possono approdare nel cuore della Valle. Questo è il tempo necessario che separa l'elisuperficie margheritese dal capoluogo regionale. L'elisuperficie h24, è stata inaugurata nel giorno del 47 anniversario del sisma che sconvolse la Valle del Belice, in quella lontana notte del 14 gennaio del 1968.

E' al servizio degli insediamenti urbani dell'area è consentirà, in caso di emergenze (protezione civile e sanitarie), il soccorso ed il trasporto degli abitanti. L'elisuperficie è stata realizzata grazie ad un finanziamento regionale di 260 mila euro su un progetto redatto dall'Ufficio tecnico comunale. I lavori iniziati nel giugno del 2014, in meno di sei mesi sono stati ultimati e collaudati. Nel giorno dell'anniversario, a scopo dimostrativo, è atterrato per la prima volta un elicottero della Guardia di Finanza, a simboleggiare gli stessi primi interventi che arrivarono dal cielo dagli uomini delle Fiamme Gialle. L'elicottero ha fatto un atterraggio e un decollo dimostrativo alla presenza del Generale della Guardia di Finanza regionale, Ignazio Gibilaro. Sul posto anche i sindaci dell'area, gli uomini del dipartimento della Protezione Civile, i Vigili del Fuoco con il suo vertice provinciale, ed i giovani delle scuole. "Quest'anno, per scelta, abbiamo voluto dedicare questa giornata alle Forze dell'ordine. A chi realmente giorno dopo giorno testimonia con il proprio impegno l'essere punti di riferimento di una società smarrita" ha esordito il Sindaco Franco Valenti.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook