COMUNE

Asili nido a Favara, spiragli positivi per l’apertura

di
Da qualche giorno sono chiusi, non essendo stati stanziati i soldi per gli stipendi di 36 impiegati. Il sindaco: vogliamo scongiurare la perdita del lavoro

FAVARA. Si apre uno spiraglio sulla questione degli asili nido comunali che, con l'inizio del 2015, sono rimasti chiusi non essendo state impegnate le necessarie somme per garantire gli stipendi al personale, 36 soggetti tra personale educativo ed ausiliario soci di due cooperative del privato sociale, la «Baby Park» e la «Juvenilia». Ieri mattina c'è stato un nuovo incontro con il sindaco Rosario Manganella, che ha sciolto qualche nodo che fino a qualche giorno fa sembrava inestricabile, avendo ritenuto i servizi di mensa scolastica e di asilo nido tra quelli fondamentali.

Per di più, l'opinione dell'ultima ora è che il Comune non sia in gestione provvisoria, come si era temuto, ma in esercizio provvisorio e in tal modo l'attività finanziaria non sarebbe contenuta alle sole operazioni necessarie per evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all'ente. Insomma, seppur in «dodicesimi», si potrà operare e riattivare il rapporto con le due cooperative che intercorre ininterrottamente dal 1988. «Ne abbiamo parlato stamattina (ieri, ndr) con le interessate - dice il primo cittadino - e credo di aver dato qualche conforto in più. Perdere il posto di lavoro è un evento di una drammaticità tale che tutti vogliamo scongiurare a partire da me per continuare con la giunta e finire con il consiglio comunale».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X