IL CASO

Sciacca, nessuna offerta per l'hotel Torre Macauda

di

SCIACCA. Nessuna offerta, anche questa volta, ed è la terza, per l'acquisto dell'hotel Torre Macauda. E' andata deserta pure ieri mattina, al palazzo di giustizia, l'asta per la vendita del lotto comprendente l'albergo per un importo di 14 milioni 625 mila euro. Una nuova vendita, questa volta con incanto, è stata fissata per il 20 gennaio prossimo. Se anche questa dovesse andare deserta il nuovo giudice per le Esecuzioni, Filippo Marasà, dovrà stabilire se la successiva sarà ancora con lo stesso prezzo o se verrà stabilita una riduzione del 25 per cento. Un prima riduzione era già stata effettuata.

Questo lotto, infatti, partiva da 19 milioni di euro. Per quanto riguarda gli appartamenti, invece, la vendita ha già portato a recuperare poco meno di 3 milioni di euro. Due milioni e mezzo di euro per 47 appartamenti, venduti poche settimane fa. In precedenza ne erano stati venduti altri 16. Questo lotto ne comprende 181. Delegato alla vendita è il commercialista Calogero Cracò, affiancato da uno staff di collaboratori. Presente il cancelliere Antonino Lala. Al lotto degli appartamenti è stato attribuito il valore di 10 milioni di euro. Poi la riduzione, disposta dal giudice, del 25 per cento.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook