IL FESTIVAL

Agrigento, per la sagra del mandorlo in fiore manca solo una firma

di
È probabile gli spettacoli abbiano inizio l’8 febbraio col festival dei bambini nel mondo. La prima domenica dedicata al folklore regionale

AGRIGENTO. Manca solo una firma ma la Sagra c'è. È questione di ore ormai, perché l'Ente Parco Archeologico metta nero su bianco la convenzione che garantisce la copertura finanziaria della manifestazione giunta alla sua settantesima edizione. Il cartellone di eventi è già pronto ed è stato preparato da tempo. Gli organizzatori - dicono - lavorano alla sua stesura, senza improvvisazioni e con i giusti tempi di programmazione, già da settembre. Non potrebbe essere altrimenti, considerato che Francesco Bellomo e Nino Lauretta, i due professionisti che a vario titolo si stanno occupando della Sagra per conto del Comune (ente organizzativo), sono stati incaricati già da diversi mesi. Per far si che venga fuori una kermesse di tutto rispetto, i due puntano soprattutto sul festival del folklore. «Per dare continuità a una manifestazione divenuta patrimonio cittadino e che se interrotta anche un solo anno, rischierebbe di essere accantonata per sempre come successo già altrove per altre iniziative simili», afferma Nino Lauretta, che rinvia ogni tipo di altro commento alla conferenza stampa in programma nei prossimi giorni, quando ogni formalità burocratica sarà giù superata e finalmente si potranno diffondere i programmi ufficiali.  Come sempre si comincerà con il festival dei bambini nel mondo.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook