TRUFFA

Porto Empedocle, novantenne rapinato di oltre tremila euro

di
Due donne sono entrate a casa dell’uomo spacciandosi per impiegate dell’Inps

PORTO EMPEDOCLE. Un novantenne di Porto Empedocle è stato derubato di oltre tremila euro da due donne che, spacciandosi per impiegate dell’Inps, si sono fatte aprire la porta di casa, si sono impossessate della chiave della cassaforte ed hanno portato via i contanti che vi erano custoditi.

Sull’episodio indagano gli agenti del commissariato di polizia di Frontiera, coordinati dal vice questore Cesare Castelli, i quali mettono in guardia gli anziani, invitandoli a non aprire la porta di casa agli sconociuti. Secondo la ricostruzione degli agenti le due donne si sono fatte aprire dicendo al novantenne che per aumentargli la pensione dovevano sottoporlo ad una visita di controllo.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook