IL CASO

Agrigento, oggi e domani riprende la raccolta

di
Disattesa l’ordinanza comunale con cui si vietava il deposito dei sacchetti di spazzatura in precisi giorni della settimana

AGRIGENTO. Niente da fare. Non c’è verso. Ad Agrigento, ma anche in tanti altri comuni dell’hinterland, i cittadini non ne vogliono sapere di tenersi i rifiuti in casa. La dimostrazione la danno strade e i marciapiedi invasi dai rifiuti. In diverse zone del centro nei pressi del municipio, così come in via Empedocle, al Quadrivio Spinasanta, nel centro storico, nelle frazioni o in piena Valle dei templi, in pochi hanno tenuto a freno la voglia di sbarazzarsi anche solo di un paio di sacchetti di netturbe. Il risultato, è stato che nei giorni in cui la raccolta era ferma per disposizione della Regione, la spazzatura si è accumulata oltre misura. Uno spettacolo tristemente noto a cui si è sempre più assuefatti. E dire che il commissario del Comune Giammanco aveva firmato e fatto diffondere una precisa ordinanza in merito. Ordinanza quasi del tutto disattesa non solo a causa dell’indifferenza dei cittadini probabilmente sempre più stanchi di pagare per servizi che non hanno ma anche per la mancanza di controlli. La raccolta intanto riprenderà oggi e domani in tutti i comuni di Gesa e Dedalo mentre il divieto a gettare i rifiuti, per quello che serve, sarà effettivo giovedì 15 e sabato 17 che è un prefestivo. Discorso diverso per i rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata monomateriale e multimateriale che per tutta la settimana, potranno essere conferiti nei centri zonali di raccolta o negli apposti contenitori stradali di colore blu dove vanno il vetro.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X