COMUNE

Favara, meno dirigenti per contenere le spese

di
Tanti i temi scottanti affrontati ieri tra cui quello sul nuovo bando da formulare per la raccolta dei rifiuti urbani

FAVARA. Nonostante la giornata prefestiva, ieri mattina le porte del Comune di piazza Cavour sono rimaste aperte per consentire ai consiglieri comunali di maggioranza di partecipare ad una riunione indetta dal sindaco Manganella per affrontare una serie di questioni che frenano l’azione amministrativa e per illustrare alcune proposte su problemi scottanti come la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti e il nuovo rapporto che si vorrebbe instaurare con il personale dipendente che marcerebbe su un binario diverso da quello della politica, a volte con incomprensioni e qualche scontro.

«Non è stato un incontro in cui si sono adottate decisioni definitive – ha precisato il primo cittadino – ma piuttosto è stata un’occasione per rendere edotti i consiglieri di maggioranza di come l’amministrazione comunale vuole affrontare i problemi che si sono acuiti e ingigantiti proprio per le difficoltà di cassa tanto che alcuni servizi, con il 2015, non sono partiti”. Per di più c’è da sciogliere il nodo se col nuovo anno si possa operare in regime di esercizio provvisorio o di gestione provvisoria. La differenza non è di poco conto visto che in quest’ultimo caso il raggio di azione è molto limitato e circoscritto al pagamento delle spese di personale, di rate di mutui, di canoni, di imposte e tasse, all'assolvimento delle obbligazioni già assunte (in esercizi precedenti) e di quelle derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi e da obblighi speciali tassativamente regolati dalla legge.

 

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X