SANITA'

Asp di Agrigento, i medici in esubero non saranno più di 20

di
Il direttore generale Ficarra ha esposto ai sindacati il piano che prevede lo scorporo dei veterinari

AGRIGENTO. Da 91 a 20 e fine delle proteste. Ieri mattina, il direttore generale dell’Asp di Agrigento Salvatore Ficarra, ha esposto ai sindacalisti dei medici, la soluzione individuata per ridurre dei servizi territoriali che tanti malumori e preoccupazioni aveva causato. Ficarra ha in pratica prospettato ai sindacati la possibilità, che, una volta accolta dall’assessorato regionale alla salute, permetterà di scorporare dal numero complessivo dei medici, i medici veterinari.

Questa soluzione, unitamente ad una ventina di medici che sono stati già ricollocati nei presidi ospedalieri, consentirebbe di ridurre drasticamente il numero degli esuberi che si attesterebbe a circa 20 unità rispetto al centinaio originariamente previsto. L’amministrazione dell’Asp, nel corso dello stesso incontro ha consegnato alle organizzazioni sindacali, un prospetto dal quale si evince l’analitica ripartizione, tra distretti sanitari e dipartimenti, dei medici territoriali. Soddisfazione per l’esito dell’incontro, è stata già espressa dal segretario regionale della Fials Amedeo Fuliano fra i più critici rispetto all’iniziale decisione della direzione aziendale. «Abbiamo apprezzato - commenta Fuliano - il nuovo metodo di lavoro posto in essere dall’Amministrazione che ha dato atto che la nuova ripartizione dei medici del territorio è più rispondente alle reali esigenze dell’utenza».

 

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X