FREDDO E DISSERVIZI

Troppe stufe da casa, uffici comunali in tilt a Canicattì

di
Molti impiegati hanno accesso gli impianti casalinghi causa il black-out dell’energia

CANICATTI'. Uffici comunali in tilt ieri ed utenti infuriati a causa dell'impossibilità ad espletare pratiche o ricevere semplici informazioni. Il disservizio, non nuovo nelle ultime settimane, è stato causato da un completo blackout che ha interessato la linea elettrica e quella telefonica in uso presso gli uffici comunali che hanno sede in via Cesare Battisti.

All'origine del problema vi sarebbero alcune abitudini "curiose" di diversi dipendenti comunali che prestano servizio proprio negli uffici decentrati dell'ente e relative a metodi di riscaldamento dal freddo che specialmente negli ultimi giorni si è fatto sentire in tutta la sua rigidità. Infatti a causare il distacco della corrente elettrica sarebbe un sovraccarico di energia legato all'utilizzo da parte dei dipendenti di stufe elettriche per mitigare la temperatura presente all'interno degli uffici di via Cesare Battisti. L'impianto presente nei locali non riesce, in questo modo , a mantenere il consumo andando in blackout e provocando la paralisi non soltanto degli uffici di via Cesare Battisti ma anche quelli di corso Umberto, via Allende e del locale Comando dei Vigili Urbani. Anche ieri il disservizio si è presentato dopo poche ore dall'inizio del turno mattutino di lavoro e si è protratto per alcune ore.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X