MENSA PER I PIU' PICCOLI

Refezione scolastica a Licata, c’è l’ok per il 2015

di
Pubblicato il bando di gara per affidare l’intervento a delle imprese private. La somma stanziata dal Comune è pari a 145.000 euro

LICATA. Il Comune “trova” i soldi per garantire la refezione scolastica anche nel 2015. Grazie all’approvazione del bilancio di previsione, giunta a poche ore dal termine del 2014, l’ufficio Pubblica Istruzione del dipartimento Affari Generali di Palazzo dell’Aquila ha stanziato 145.000 euro per assicurare i pasti caldi ai bambini delle scuole materne. In questo modo il servizio non subirà alcuna interruzione e sarà assicurato alle centinaia di bambini che frequentano le numerose scuole dell’infanzia cittadine.

I 145.000 euro sono stati prelevati dall’apposito capitolo di bilancio, ma come è noto alla refezione scolastica partecipano anche i genitori. Il regolamento comunale prevede, infatti, che le famiglie dei bambini che frequentano le materne collaborino alla realizzazione del servizio nella misura del 36 per cento. E’ stato stabilito, dunque, che il costo a carico delle famiglie licatesi sarà pari a 52.200 euro.  Il servizio viene svolto in questo modo: le famiglie dei piccoli scolari, tramite un versamento sul conto corrente postale del Comune, hanno la possibilità di acquistare un blocchetto di ticket per i pasti. Per ogni pasto consumato dai bambini viene staccato un ticket, fino ad esaurimento.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook