CRISI

Licata, famiglie e disoccupati: c'è l'ok agli aiuti

di
Per sei mesi saranno concesse 36 borse lavoro da 478 euro ed altrettanti buoni spesa ai nuclei con redditi molto bassi

LICATA. Il distretto socio sanitario D5, del quale fanno parte i Comuni di Licata e Palma di Montechiaro e l’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento, nei prossimi tre anni assisterà 36 famiglie bisognose e garantirà delle borse di lavoro ad altrettanti disoccupati. L’assessorato regionale alla Famiglia ed alle Politiche Sociali, ha infatti dato l’ok al Piano di zona del distretto che è relativo al periodo compreso tra il 2013 ed il 2015. L’approvazione è stata comunicata lo scorso 3 dicembre al Comune, che ieri l’ha resa nota. Lo strumento, che ha una disponibilità economica complessiva di 762.233,43 euro, è stato redatto dal Gruppo Piano del distretto socio – sanitario e prima di essere inviato al competente assessorato regionale ha ottenuto l’ok del Comitato dei sindaci presieduto da Pasquale Amato, primo cittadino di Palma di Montechiaro.
“Il piano – si legge in una nota diffusa ieri dal Comune - consta di due azioni o progetti: il primo è rivolto al sostegno alla famiglia mediante due interventi: borsa lavoro, rivolta a 36 nuclei famiglia di cui 24 di Licata e 12 di Palma di Montechiaro, per sei mesi; ed il secondo erogazione buoni spesa a favore di 36 famiglie, per 12 mesi”.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook