STUDENTI IN AZIONE

Scuole occupate ad Agrigento: la protesta s'allarga

di
Domani gli studenti del liceo «Empedocle» occuperanno la scuola. Questa la decisione scaturita a conclusione di una assemblea in i via Pino

AGRIGENTO. Lunedì gli studenti del liceo classico "Empedocle" occuperanno la scuola. Questa la decisione scaturita a conclusione di una assemblea svolta nella scalinata di via Pino d'Agrigento nel corso della quale sono state registrate 588 firme favorevoli all'occupazione. La protesta, comunque, non sarà totale in quanto gli uffici di presidenza e di segreteria saranno aperti come del resto quanti vorranno entrare in classe e fare lezione potranno farlo. In tutta la provincia la situazione è in continua evoluzione e la prossima settimana non è escluso che gli studenti di altre scuole del territorio inizino la protesta anche se molti l'hanno etichettata come la volontà da parte dei ragazzi di anticipare le vacanze di Natale. Gli studenti che protestano, comunque, non hanno tutti i torni specie dalle nostre parti.

Nella nostra provincia infatti molte scuole sono alloggiate in palazzi di civile abitazione, privi di palestre, come il caso del liceo scientifico "Majorana" di Agrigento. Una edilizia scolastica allo sfascio un esempio per tutti lo scientifico "A.Sciascia di Canicattì" con pericolose crepe all'interno dell'istituto ed il Ginnasio "Empedocle" di via Diodoro Siculo ospitato in due piani dell'istituto comprensivo "Garibaldi", per il quale l'ex Provincia Regionale paga un canone di affitto al Comune di Agrigento, e da anni versa in gravissime condizioni soprattutto negli intonaci esterni.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X