DA PALMA A NARO

Rifiuti, raccolta ferma in sette comuni per uno sciopero dei netturbini

di
Il commissario straordinario invita alla calma e vuole fare revocare l'azione prevista per oggi

AGRIGENTO. Domani gli operatori ecologici della Dedalo ambiente aderiranno allo sciopero nazionale proclamato da Cgil e Uil, perciò i rifiuti non verranno raccolti a Licata, Palma di Montechiaro, Naro, Camastra, Campobello di Licata, Ravanusa e Canicattì. I sindacati, secondo quanto annunciato ieri da Antonio Morreale, commissario straordinario dell’Ato Ag3, alle motivazioni nazionali hanno aggiunto quelle locali.  “Le organizzazioni sindacali – si legge in una nota diffusa da Morreale - hanno ulteriormente inserito, per la Dedalo Ambiente AG3 S.p.A. in liquidazione, motivazioni aggiuntive quali mancati pagamenti, etc.. Per le motivazioni aggiuntive allo sciopero generale, si rappresenta: il Comune di Palma di Montechiaro ha effettuato già il mandato di pagamento il 5 dicembre scorso; il Comune di Campobello di Licata sta elaborando, in data odierna (ieri ndr), la determina di pagamento; il Comune di Naro ed il Comune di Camastra hanno provveduto ad inviare il mandato di pagamento alle proprie tesorerie, rispettivamente in data 4 dicembre e 9 dicembre 2014”.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X