TRIBUNALE

«Perseguita la moglie per gelosia»: indagato a Favara

di

FAVARA. Docente di elettronica elabora i tabulati del telefono della moglie e si convince che la donna avesse una relazione con un altro uomo. Da quel momento in poi avrebbe iniziato a pedinarla, insultarla e maltrattarla. Il gip, diversi mesi dopo le prime denunce, gli applica un provvedimento cautelare che impone all'indagato, Calogero Airò Farulla, 60 anni, il divieto di mantenersi ad almeno cento metri di distanza dalla donna.

Contestualmente il pubblico ministero Brunella Sardoni, titolare dell'inchiesta, ha chiesto il rinvio a giudizio ed è stata fissata l'udienza preliminare che si celebrerà il 13 gennaio davanti al giudice Stefano Zammuto. La donna, che è assistita dall'avvocato Salvatore Virgone, potrebbe costituirsi parte civile. La vicenda scaturisce da una sua denuncia per stalking. Airò Farulla, secondo la sua versione, avrebbe iniziato a minacciarla, pedinarla e insultarla senza alcun motivo e in alcune circostanze l'avrebbe anche percossa.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook