CRISI

Sciacca, stop alle prenotazioni all'Hotel delle Terme

di
La dirigenza, per decisione del commissario, non blocca le camere per il 2015: questo per l’incertezza sul futuro

SCIACCA. Le prenotazioni al Grand Hotel delle Terme, per il 2015, vengono rinviate. Non c'è alcuna certezza, al momento, sulla ripresa dell'attività dopo la chiusura, subito dopo le festività di fine anno, e allora si cerca di prendere tempo in attesa che la Regione decida il da farsi. Da Palermo sono attese risposte sia sul versante della copertura dei debiti delle terme che ammontano, complessivamente, a circa 8 milioni di euro, che sul bando per la futura gestione.

"Fino ad oggi abbiamo chiesto a chi si è rivolto a noi di postergare le prenotazioni - dice il commissario liquidatore, Carlo Turriciano - in attesa di sapere quali sono le prospettive". Nel momento attuale non mancano le incertezze sul futuro della stazione termale saccense se non arriverà al più presto un adeguato intervento da parte della Regione. Si rischia la vendita di beni per saldare debiti nei confronti dei creditori. Nel passato la gestione commissariale è riuscita a mantenere intatto il patrimonio delle terme. I debiti, però, vanno pagati. Il problema principale rimane proprio quello dei debiti della società che ammontano, complessivamente, a circa 8 milioni di euro, e che si riferiscono, in larga parte, ad anni passati. Primo creditore, per circa 6 milioni di euro, è la stessa Regione, ma anche l'azienda autonoma.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X