COMMISSIONE TRIBUTARIA

«Calcolo dell’Ici non preciso»: ad Agrigento va rivisto al ribasso

di

AGRIGENTO. Se gli strumenti urbanistici in concreto non consentono di edificare in una zona il calcolo dell'Ici (l'imposta comunale sugli immobili) deve essere rivisto al ribasso.  Lo ha stabilito la commissione tributaria provinciale di Agrigento accogliendo il ricorso presentato da una donna, G.A., contro il Comune di Agrigento.

I giudici tributari hanno accolto le tesi della difesa della donna, rappresentata dall'avvocato Gaetano Caponnetto, che aveva contestato un avviso di accertamento dell'Ici relativo all'anno 2007 su un'area ritenuta legalmente edificabile. I giudici tributari hanno ritenuto che "ai fini della determinazione del valore di un'area edificabile ricadente in zona D5 (direzionale e terziario di espansione) si deve tenere conto dell'attuale impossibilità ad edificare per la mancata approvazione delle norme tecniche di attuazione del Piano regolatore generale e per la mancata realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria".

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook