AGRICOLTURA

Ribera, la protesta dei grillini: "Troppe arance dal Marocco"

di
Il Meetup 5 Stelle contesta le scelte fatte dal Parlamento europeo con l’accordo bilaterale, che abbatte i dazi doganali sui prodotti agricoli

RIBERA. ”Il Parlamento europeo ha approvato l’accordo bilaterale col Marocco, che abbatte i dazi doganali sui prodotti agricoli, in particolare degli agrumi, a favore dei diretti concorrenti delle aziende riberesi. Hanno un nome e, quindi, un’appartenenza politica i parlamentari che hanno spinto verso il baratro la nostra agricoltura, favorendo l’invasione del mercato di prodotti coltivati senza il rispetto dei criteri qualitativi”.

A sostenerlo è il ”Meetup Ribera 5 stelle”, intervenuto per chiarire il senso di una dichiarazione resa nella ”lettera aperta” ai cittadini di Ribera nella quale segnalavano alcune ”criticità” che si riscontrano nella città provocate dalal cattiva politica. Con l’affermazione “la politica ha distrutto il nome delle nostre arance”, hanno chiarito i vari Vincenzo Rossello, Rosetta Caronia, Robert Lino, Filippo Caternicchia, Amedeo Riggi, Francesco Zambuto, hanno inteso ricordare il provvedimento varato dal Parlamento e le aperture alle arance provenienti dal Marocco.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook