CARABINIERI

Abusivismo, armi e ricettazione, nove denunce ad Agrigento

di
Sequestrati coltelli, spranghe, bastoni e merce contraffatta

AGRIGENTO. Ricettazione, contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero brevetti, introduzione e commercio di prodotti con segni falsi, queste alcune ipotesi di reato avanzate a carico di persone controllate negli ultimi giorni dai Carabinieri nell’ambito dell’azione di contrasto alle forme di illegalità diffusa, indirizzata soprattutto alla repressione del fenomeno del commercio illecito di prodotti vari ad opera di ambulanti. Più in dettaglio, a Realmonte, nei pressi della Scala dei turchi, un senegalese di 44 anni S.A.K. è stato sorpreso con tredici paia si scarpe griffate in vendita su una bancarella, senza essere in grado di dimostrarne la provenienza.

Il materiale è stato posto sotto sequestro. Nello stesso contesto, il personale della Capitaneria di Porto Empedocle ha multato anche un altro venditore, W.M., 22enne, pure senegalese, residente ad Agrigento, procedendo successivamente anche al sequestro di due tavoli in plastica utilizzati per il commercio abusivo di bevande da parte di un ignoto venditore. A Comitini, i Carabinieri della locale Stazione hanno segnalato per detenzione abusiva di armi bianche di genere vietato C.C., 38enne, ravanusano a cui, in macchina, sono stati trovati due coltelli senza giustificato motivo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook