SERIE D

Akragas, mister Betta «assolve» Savanarola

di
I tifosi, sui social network, hanno invitato il presidente Alessi a «perdonare» l’atleta ricordando che «ha sempre dato l’anima»

«Il presidente mi ha fatto i complimenti per le scelte tattiche? Lo ringrazio ma le mosse del tecnico non servono a nulla se poi i giocatori non le interpretano bene. Il merito è loro».

L'allenatore dell'Akragas, Giancarlo Betta, subito dopo la vittoria (uno a zero allo scadere con una rete di Nicola Arena su rigore) contro la Nuova Gioiese, "dirotta" i complimenti di Silvio Alessi ai suoi uomini. Il patron agrigentino ha elogiato in sala stampa il tecnico per non avere snaturato la squadra dopo l'espulsione di Savanarola. Betta risponde con la consueta umiltà. «Se i ragazzi non mi avessero assecondato avrei fatto brutta figura e invece loro sono stati bravissimi ad accorciare a centrocampo e a restare uniti. Catania e Tresor hanno corso tantissimo e dato una mano ai centrocampisti. La scelta di inserire Trofo nella ripresa? Per creare degli spazi in avanti per Catania - risponde il tecnico - ma anche in questo caso la mia idea si è rivelata positiva solo perché i giocatori l'hanno interpretata alla perfezione». Il tecnico "assolve" invece Giuseppe Savanarola. L'attaccante esterno che domenica, come spesso accade, era stato schierato da centrocampista è stato bacchettato da Alessi per avere provocato, con un intervento a centrocampo su Giuseppe Crucitti, l'espulsione che ha rischiato al 36' del primo tempo di complicare la gara dei suoi. Il presidente ha annunciato dei provvedimenti nei suoi confronti. «Posso dire di conoscere Giuseppe meglio di chiunque altro - risponde Betta ai cronisti - perché l'ho visto crescere ai tempi del Noto. È un ragazzo che quando è stanco perde lucidità e in questa circostanza era stanco perché aveva giocato tre giorni prima in Coppa Italia contro la Leonfortese. È chiaro che ha sbagliato, dobbiamo aiutarlo tutti per farlo crescere». E intanto su facebook molti tifosi lo hanno già perdonato e invitano Silvio Alessi a fare lo stesso ricordando che ha sempre «dato l'anima e che è stato uno dei migliori». Lo stesso Savanarola sul proprio profilo dello stesso social network chiede scusa a tutti e promette: «Mi farò perdonare». Betta analizza anche la prestazione dei suoi uomini. «È stata una vittoria da grande squadra, la gara era difficile alla vigilia ed è diventata difficilissima dopo l'espulsione di Savanarola. Abbiamo conquistato tre punti importantissimi grazie a un secondo tempo giocato in maniera esemplare. Ho chiesto alla squadra di restare corta e ci siamo riusciti coprendo e creando diverse occasioni in avanti». Accanto a lui, in sala stampa, l'attaccante Lele Catania a cui Betta ha chiesto il sacrificio di dare una mano a Baiocco e Risolo in mezzo al campo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X