Servizio idrico a Canicattì, erogazioni con turni settimanali

CANICATTI'. Utenti del servizio idrico cittadino alle prese con turni settimanali di erogazione al posto di quelli infrasettimanali di qualche tempo fa nonché con le rituali perdite di preziosa acqua dalle condutture di distribuzione interna. A guardare i turni di distribuzione presenti sul sito di Girgenti Acque, la società che gestisce il servizio idrico a Canicattì ed in provincia, si ha la conferma immediata di quello che è un dato incontrovertibile.
Le varie zone cittadine servite dai serbatoi comunali Madonna della Rocca, Spirito Santo e Bastianella infatti in maggioranza hanno una erogazione per settimana di alcune ore.
Nel passato gli utenti ricevevano l’acqua anche due volte a settimana con turni ogni tre-quattro giorni sino ad un massimo di sei anche se è vero che c’erano turni medi in alcune zone di 10-15 giorni. Ad oggi per fortuna sembra essere un ricordo.
Se comunque i turni si sono accorciati ad una settimana è pur vero che qualche volta le ore di erogazione così come la pressione nelle condotte non sono sufficienti a ripristinare le scorte o peggio, mancando serbatoi di accumulo sufficienti, non si riesce ad arrivare all’erogazione successiva. A Canicattì però ci sono anche diverse ”isole felici” dove la regola è il turno infrasettimanale.
Sono diciannove le zone dove l’acqua arriva, quando arriva, una sola volta ogni sette giorni, mentre sono otto quelle dove i turni di erogazione sono due ed infrasettimanali. Salgono addirittura a quattro erogazioni per settimana nel ”turno Toti traverse e Laterizi” ed addirittura giornaliero per il ”Turno Caprera”. I cittadini sperano che in autunno la situazione migliori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook