“Temple tour bus”, un successo ad Agrigento

AGRIGENTO. Dal 17 luglio quando il servizio è partito in via sperimentale, già più di 510 corse sono state completate. Stiamo parlando del "Temple tour bus", ovvero i bus scoperti per i turisti che attraversano la città. Servizio gradito sia da italiani che da stranieri come sottolineato dai responsabili, anche se è ancora presto per stilare un bilancio definitivo. Temple Tour Bus, gestito dall Tua (trasporti urbani Agrigento) offre la possibilità di conoscere Agrigento nella sua totalità, invogliando i visitatori ad andare oltre all'area archeologica, conoscendo anche il centro storio e la zona balenare. ?Con lo stesso biglietto è possibile usufruire delle linee del servizio urbano.?Le corse si effettuano tutti i giorni incluse le domeniche e le festività infrasettimanali. "Tra gli obbiettivi che ci siamo posti - spiega Sabina D'Allessandro, responsabile del Servizio Temple tour bus - c'è sicuramente quello di incentivare un turismo stanziale, invogliando il turista a conoscere il territorio in modo più approfondito". Per questo, è stato necessario un lavoro di sinergie in rete con tutti gli operatori. Ente Parco, associazione delle guide, e anche Centro Museale diocesano e Fai. In città infatti sono attivi diversi itinerari. Notturni e diurni. Si può spaziare dalla Casa di Pirandello, al Giardino della Colibethra. Dalla Valla dei Templi al centro storico, piuttosto che il lido di San Leone. Ma anche il tour medievale, che prevede una corsa fino al castello di Siculiana. I percorsi naturalistici con la fermata alla Scala dei turchi. Corse quest'ultime resi possibili grazie alla collaborazione con i servizi aggiuntivi gestiti dalla Sais. Tra gli itinerari possibili anche quello di arte e fede. Il bus, dotato di cuffiette e mappe, con traduzione in diverse lingue, permette al visitatori di arrivare fino al colle della Cattedrale. "Offriamo - commenta ancora D'Allessandro - la possibilità, al turista di rimanere più giorni in città e di potersi spostare agevolmente e conoscere i vari siti. Dal centro storico alla zona balneare, dalla valle dei templi ai siti limitrofi come Scala dei Turchi e Castello di Siculiana". Un servizio salutato con grande entusiasmo anche da parte di operatori turistici. Gestori di locali, ristoranti e B&B, vedono nel bus scoperto una nuova opportunità, un occasione per avvicinare sempre di più la città a una dimensione turistica internazionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X