Dedalo, stipendi ridotti: a Canicattì protestano i lavoratori

Agrigento, Archivio

CANICATTI'. La Dedalo Ambiente, società che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti e pulizia in cittá, incassa meno di quanto dovuto dal comune ed i lavoratori del cantiere di Canicattì devono accontentarsi soltanto del 60% dello stipendio spettante, in riferimento al mese di luglio. È questo, in sintesi, il motivo che ha spinto ieri una rappresentanza degli operai della Dedalo che prestano servizio in città a dar vita ad una protesta presso la sede del comune con il supporto dei rappresentanti sindacali della Fp Cgil e della Fit Cisl, Enzo Iacono ed Umberto Nero. I lavoratori hanno incontrato il sindaco Vincenzo Corbo al quale hanno manifestato la loro preoccupazione in merito a quanto comunicato loro dalla Dedalo Ambiente in vista del pagamento della mensilità di luglio.



ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook