Canicattì: piscina comunale chiusa, protesta del M5S

CANICATTÌ. Protesta pacifica e rumorosa questa mattina davanti alla palestra comunale di Canicattì (Agrigento) degli attivisti del M5S contro l'incapacità dell'amministrazione comunale di affidare in gestione la struttura, nuovissima e all'avanguardia ma chiusa ormai da circa un anno. Tre bandi di gara sono andati deserti e la giunta guidata dal sindaco Vincenzo Corbo non riesce a trovare una soluzione. La protesta, di uomini, donne e bambini, accompagnata da sirene e fischietti, è durata circa 30 minuti, durante i quali sono stati mostrati cartelli e striscioni con le rivendicazioni del M5S. A causa del frastuono il personale è stato costretto comunale a chiudere le imposte per poter continuare a lavorare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X