Agrigento, parcheggi selvaggi e posteggiatori abusivi, blitz dei vigili in via Gioeni

AGRIGENTO. Oltre cento autovetture non in regola con il pagamento del ticket e con affidamento delle chiavi in molti casi al posteggiatore abusivo. Negli ultimi blitz all’interno delle aree di parcheggio di via Gioeni, le pattuglie del Nucleo operativo stradale della Polizia locale, hanno verificato una serie notevole di infrazioni e illegalità, ormai di costume comune in città anche a causa di cittadini che non oppongono alcuna resistenza all’intervento dei posteggiatori abusivi che popolano sia quei posteggi che quelli di piazza Vittorio emanuele, ad un solo passo da questura, comando provinciale dei carabinieri e prefettura. In via Gioeni, in particolare, gli agenti della Polizia Locale, coordinati dal comandante Cosimo Antonica, dopo aver diffidato i posteggiatori abusivi ad allontanarsi, hanno notato la difficoltà degli stessi a lasciare la zona visto che avevano in custodia diverse chiavi di autovetture affidate loro da automobilisti compiacenti.
Di fronte a tale situazione, gli agenti hanno iniziato un controllo capillare di tutte le autovetture, in particolare verificando l’esposizione delle park card sul cruscotto constatando che alcuni automobilisti avevano consegnato le chiavi delle proprie auto direttamente ai suddetti posteggiatori per la momentanea indisponibilità di posteggi, pur avendo acquistato la park card, senza che comunque fosse possibile verificare l’effettivo orario di arrivo. Per altri non risultava avessero acquistato le park card dai rivenditori autorizzati, altri ancora esponevano solo una park card di 1 euro o 50 centesimi, a fronte di una sosta superiore alla tariffa oraria prepagata. Le park card in tal modo, ma questa è ormai cosa risaputa e nota, sono gestite dai posteggiatori. «Ad ogni modo - spiega il comandante Antonica - l’attività di prevenzione svolta negli ultimi anni dalla Polizia locale, ha consentito di realizzare una mappa precisa ed aggiornata per l’attuazione di mirati interventi ispettivi e di controllo personale, per spingerli ad abbandonare il campo». Per stanarli, sono state predisposte specifiche pattuglie in borghese, appostate in prossimità delle strade e piazze notoriamente presidiate dai diversi posteggiatori, pronte ad intervenire in flagranza al momento dell’effettivo esercizio dell’attività abusiva specialmente in alcune aree del centro città quali Via Caduti della resistenza, Via Imera, piazza Vittorio Emanuele, via Gioeni, piazza San Pietro e via Empedocle.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X