Stadio di Canicattì, la gestione resta congiunta

CANICATTI'. I tempi per l'affidamento in gestione dello stadio comunale Carlotta Bordonaro rimangono incerti e così, a poco più di un mese dalla ripresa degli allenamenti in vista dalla stagione calcistica 2014/2015, alcune società locali hanno invitato l'amministrazione comunale a definire una temporanea via d'uscita all'impasse burocratico in cui si è impantanata la vicenda che consenta di evitare lo stop forzato di tutte le attività.
La sollecitazione fatta dai rappresentanti di cinque società calcistiche, impegnate anche in attività giovanili, si è trasformata subito in atto concreto con la decisione dell'amministrazione comunale di garantire ugualmente l'apertura dell'impianto, nonostante al momento non si conosco ancora i tempi per la pubblicazione del nuovo bando di gara per l'affidamento in gestione dello stadio, per non intralciare la regolare ripresa delle attività sportiva delle formazioni. Una lodevole assunzione di responsabilità da parte degli amministratori comunale alla luce delle difficoltà incontrate nel corso degli ultimi mesi nell'affrontare la vicenda relativa, più in generale, agli impianti sportivi della città, stadio compreso. Si tratta di una sorta di comodato d'uso della struttura che dovrebbe essere garantito alle cinque società che hanno sottoscritto la richiesta e che prevede l'utilizzo dello stadio da parte delle stesse compagini sotto il coordinamento ed il controllo della gestione complessiva dell'amministrazione comunale. Le società sportive invece dovranno provvedere al pagamento di alcune spese che saranno successivamente definite d'accordo con il comune. Questa forma di concessione avrà validità fino a quando non verrà espletata la gara per l'affidamento dello stadio che dovrebbe segnare il passaggio alla gestione da parte di una società sportiva avente i requisiti previsti dal bando. I tempi però sono molto incerti alla luce del fatto che, prima della pubblicazione del bando, il comune dovrà realizzare una serie di interventi di manutenzione all'interno dell'annessa palestra senza i quali non si potrà provvedere alla gara. " Non possiamo bloccare l'attività di numerose società che hanno necessità di utilizzare lo stadio comunale da qui a qualche settimana - ha spiegato il sindaco Vincenzo Corbo -. Per questo motivo abbiamo accolto la proposta fatta da alcune realtà sportive locali e adesso provvederemo ad istruire la loro richiesta che prevede la possibilità temporanea di utilizzo, in comodato d'uso, dell'impianto. Tutto questo in attesa dell'ultimazione degli interventi necessari per procedere alla pubblicazione del nuovo bando di gara che, speriamo, possa portare finalmente alla definizione positiva della vicenda dopo mesi di difficoltà".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X