Asp di Agrigento, prima vittoria degli operatori: contratti a termine fino a 12 mesi

Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. È una prima vittoria, quella conseguita dagli operatori della sanità agrigentina, all'indomani del sit – in di protesta organizzato da Cgil, Cisl e Uil proprio contro la carenza di personale all'Asp di Agrigento. Si apre infatti uno spiraglio per il miglioramento dei livelli occupazionali dell'azienda, mai tanto bassi. Grazie alle pressioni delle organizzazioni sindacali, proprio ieri, dall'assessorato regionale alla salute, arriva una prima risposta positiva alle tante richieste di intervento.
«Verrà consentito ai commissari delle Asp e dunque anche a quello di Agrigento – spiegano i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil - di prorogare i contratti a tempo determinato non più a 6 mesi ma a 12 mesi e considerando lo statod elle cose in questa provincia, non è cosa da poco. Adesso non resta che augurarci che il commissario Messina ne prenda atto o che lo faccia il nuovo direttore generale una volta insediato. Noi ci auguriamo che nessuno continui a scaricare la responsabilità di un così drammatico stato di cose che vede gli ospedali di questa Asp con un numero di personale così insufficiente, situazione che, non smetteremo mai di ricordarlo, mette a rischio ogni giorno, la salute e l'incolumità dei pazienti».



IL SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA DI OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook