Raffica di furti a Licata, cinque «colpi» in due giorni

LICATA. Ormai non passa giorno senza che in città vengano registrati nuovi furti. Nelle ultime 48 ore se ne sono contati ben cinque e per i titolari di case, locali ed auto (vittime dei ladri) al danno si aggiunge la beffa. Non solo, infatti, sono stati derubati, ma dovranno spendere diverse migliaia di euro per riparare i danni provocati dai malviventi. Sugli ultimi cinque furti indagano gli agenti del commissariato di polizia i quali, coordinati dal dirigente Giovanni Minardi, non escludono la possibilità di acciuffare al più presto i malviventi.
I ladri hanno colpito in campagna, nel centro abitato ed al mare. Nel parcheggio della spiaggia di contrada Torre San Nicola sono stati portati via un iphone ed alcuni cd che erano nel cruscotto di una Nissan Micra. Approfittando del fatto che il proprietario era in spiaggia i ladri, in pieno giorno, sono riusciti ad “aprire” l’auto ed hanno rubato quanto c’era all’interno. Il danno, soprattutto per quanto riguarda il telefonino, ammonta a diverse centinaia di euro.
Nel cortile Mantia, nel centro storico, i malviventi hanno svaligiato un appartamento che per il momento è disabitato. All’interno non c’era nulla di valore, ma l’obiettivo dei ladri era un altro. Hanno, infatti, letteralmente sradicato tutta la rubinetteria da lavandini, sanitari e pareti. Evidentemente il materiale metallico verrà rivenduto sul mercato nero del ferro. In questo caso al proprietario, che scoperto l’accaduto ha avvertito la polizia, sono notevoli i danni provocati dai “topi d’appartamento”. Riacquistare la rubinetteria della casa, ma soprattutto sostituire sanitari e lavandini fatti a pezzi, costerà diverse migliaia di euro.
Seconda “visita”, nel giro di pochi giorni, dei banditi al palazzetto dello sport “Nicolò Fragapane”, sito nel quartiere Salato. Di notte i ladri sono riusciti a penetrare nella struttura sportiva ed hanno portato via alcuni cavi della corrente elettrica (che contengono rame), attrezzature varie e persino dodici divise complete di una delle squadre che disputa le gare interne, e si allena, al PalaFragapane. A scoprire l’accaduto sono stati i custodi che hanno dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Scientifica del commissariato di polizia per i rilievi di rito. Cercano di scoprire indizi utili alle indagini. Nei giorni scorsi, in occasione del primo “accesso” dei malviventi, dal palazzetto dello sport erano stati portati via 150 metri di cavi dell’energia elettrica. In campagna i banditi hanno rubato all’interno di un locale, portando via attrezzature varie. L’ultimo furto di questi giorni è stato messo a segno in contrada Piano Bugiades, appena fuori il centro abitato. Qui i malviventi hanno rubato una Lancia Y nuova di zecca. Anche in questo caso il proprietario, quando si è accorto del furto, ha avvertito la polizia e gli inquirenti hanno avviato le indagini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook