Canicattì, per la maturità il Marconi senza sede

CANICATTÌ. Dopo aver vissuto un intero anno scolastico in piena emergenza, avendo dovuto sopportare fastidiose lezioni pomeridiane al Liceo Scientifico Sciascia con il "bollo" di ospiti, per una parte di studenti dell'Istituto Professionale Marconi anche la coda di questo martoriato 2013-2014 rischia di essere per nulla tranquilla. Infatti la scuola guidata dal dirigente Antonella Rizzo Pinna dovrà fare i conti a partire dai prossimi giorni con la preparazione dell'esame di Stato che sarà accompagnata, oltre che dai tradizionali adempimenti comuni a tutte le scuole, anche da altre "emergenze" da superare, alla luce dell'attuale situazione in cui si trova l'istituto. Prima fra tutte dovrà essere risolta la questione relativa ai luoghi nei quali effettuare gli esami ed accogliere le commissioni che dovranno gestire le fasi organizzative e burocratiche legate alla tanto temuta maturità. Infatti attualmente gli studenti del Marconi effettuano le lezioni nel plesso che ospita il Triennio dello Scientifico e gli esami di Stato, che naturalmente avranno calendario uguale per tutti gli indirizzi di studio e dovranno essere svolti di mattina, non potranno vedere una commistione tra studenti di scuole diverse all'interno degli stessi locali. Oltre all'aspetto legato alla sistemazione delle quinte classi del Marconi e delle commissioni d'esame vi è poi il problema dell'organizzazione delle prove con il Marconi che avrà bisogno di un supporto anche dal punto di vista informatico. Infatti i plichi contenenti le tracce delle prove degli esami saranno tutti scaricabili direttamente dal sito del Miur, rendendo necessaria la disponibilità di personal computer con connessione ad internet per consentire lo svolgimento regolare di tutte le operazioni legate alla maturità. In questi ultimi giorni qualcosa si sta muovendo con la dirigente del Professionale Marconi che sta valutando in che modo muoversi per riuscire a garantire un tranquillo svolgimento delle d'esame ai suoi alunni. L'unica strada percorribile è quella di richiedere un ulteriore "sforzo" al Liceo Scientifico, guidato dalla professoressa Rossana Virciglio, che dovrebbe concedere l'utilizzo dell'altra ala dell'istituto, dove è allocato il Biennio. Oltre, naturalmente, a mettere a disposizione della commissione d'esame tutti gli strumenti ad essa necessari. Naturalmente gli esami per la ventina di alunni del quinto anno del Professionale Marconi non sono a rischio ma, a venti giorni dalla chiusura dell'anno scolastico, ancora una volta la loro posizione non sembra essere delle più rassicuranti. Mentre per il prossimo anno scolastico appare ormai sempre più probabile il trasferimento della scuola nei locali di Borgalino.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X