Licata, nuovi furti di notte: è allarme sicurezza

Di due giorni fa l’appello dell’Associazione antiracket e antiusura ai licatesi: «Collaborate con le forze dell’ordine»

LICATA. Non si ferma l’ondata di furti che ormai da settimane interessa la città. Gli ultimi due si sono registrati tra il pomeriggio di venerdì e la notte successiva. Vittime sono un commerciante ed un professionista. Ad indagare su entrambi gli episodi sono gli agenti del commissariato di polizia di via Campobello, coordinati dal dirigente Giovanni Minardi.
Nel primo pomeriggio di venerdì un professionista del luogo, come fa abitualmente, ha raggiunto la casa al mare di contrada Nicolizia, nella zona collinare della città. Aveva dei lavori da fare in vista del trasferimento nell’abitazione estiva. L’uomo ha parcheggiato l’auto, ha chiuso il cancello di ingresso della villetta ed ha iniziato a fare i lavori necessari. Nel sito è rimasto all’incirca per un paio di ore. Una volta finito ha raggiunto l’auto per tornare a casa, ma è a quel punto che ha avuto l’amara sorpresa. Qualcuno, approfittando del fatto che l’uomo era all’interno della villetta, ha aperto l’auto ed ha portato via il portafogli del licatese che era rimasto all’interno della giacca sistemata sul sedile posteriore. Il “colpo” ha fruttato ai ladri, secondo quanto reso noto dalla polizia, i 420 euro contenuti nel portafogli. I malviventi hanno rubato anche i documenti dell’uomo. Scoperto l’accaduto al licatese non è rimasto altro da fare che dare l’allarme. Ha avvertito la polizia e gli agenti di una volante sono arrivati sul posto per eseguire i rilievi di rito ed ascoltare la vittima del furto. Sono state avviate le indagini nel tentativo di scoprire gli autori del “colpo a domicilio”.
L’altro furto è stato commesso nel corso della notte tra venerdì e sabato ed a farne le spese è stato un commerciante. I ladri gli hanno rubato la Fiat 500 che aveva parcheggiato in via Archimede. Ieri mattina, quando è uscito di casa, il licatese si è accorto che l’utilitaria non c’era più. Ha provato a cercarla in zona, magari pensando che aveva scordato dove l’aveva parcheggiata, ma poi ha dovuto arrendersi alla realtà: di notte qualcuno gli aveva rubato la Fiat 500. Ha avvertito la polizia ed anche in questo caso gli agenti sono intervenuti sul posto ed hanno sentito il proprietario dell’auto.
I furti di auto sono, in città, ormai all’ordine del giorno. Se ne registrano in continuazione, ma a dire il vero ci sono anche tanti ritrovamenti. Nelle ultime settimane sono state portate via alcune decine di auto, ma spesso è accaduto che le forze dell’ordine le abbiano ritrovate, senza nemmeno un graffio, e le hanno restituite ai proprietari. Gli inquirenti hanno avviato le indagini per scoprire cosa si cela dietro questo anomalo fenomeno.
Ed intanto la preoccupazione per la recrudescenza della criminalità aumenta. Due giorni fa, come si ricorderà, il rappresentante dell’Associazione antiracket ed antiusura, Roberto Di Cara, ha rivolto ai licatesi l’appello a collaborare con le forze dell’ordine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook