Agrigento, 21 anni fa l'anatema di Papa Giovanni Paolo II contro la mafia

AGRIGENTO. «Mafiosi convertitevi! Una volta, un giorno, verrà il giudizio di Dio!». Era il 9 maggio del 1993 quando Papa Giovanni Paolo II pronunciò l'anatema contro la mafia alla Valle dei Templi di Agrigento. Cosa Nostra aveva ucciso un anno prima i giudici Giovanni Falcone, Paolo Borsellino e gli agenti di scorta; dopo le parole di Wojtyla uccise don Pino Puglisi, già proclamato beato martire della fede.
Diverse le iniziative promosse ad Agrigento per non dimenticare quelle parole - impresse nella storia della città e che hanno forse segnato il cammino di un nuova generazione di siciliani - ripetute recentemente da Papa Francesco durante la giornata in ricordo delle vittime delle mafie promossa dall'associazione Libera di don Luigi Ciotti. L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook