Sciacca, tentò di uccidere l'ex: condannato a 7 anni e mezzo

Agrigento, Archivio

SCIACCA. Il tribunale di Sciacca ha condannato il venticinquenne Gianfranco Termine, di Ribera, a 7 anni e mezzo di carcere, riconoscendolo colpevole di aver tentato di uccidere l'ex fidanzata nel gennaio 2013, quando il giovane diede appuntamento alla ragazza nel cimitero comunale.
Il rapporto tra i due era già in crisi e al culmine dell'ennesimo litigio, Termine - condannato anche al risarcimento di 30 mila euro alla parte civile - sferrò una ventina di coltellate sul corpo della giovane, trovata dal custode del cimitero in una pozza di sangue.
Il processo si è celebrato con il rito abbreviato. La sentenza è stata emessa dal giudice Giuseppe Miceli. La difesa aveva chiesto la non imputablità di Termine perché al momento
del fatto sarebbe stato incapace di intendere e di volere.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook