Rifiuti nell'Agrigentino, servono interventi nell’ex discarica di Campobello

Dedalo Ambiente: «Prima della messa in sicurezza servono 400mila euro per rimuovere il percolato, ma non li abbiamo»
Agrigento, Archivio

CAMPOBELLO DI LICATA. "Servono 400.000 euro per eliminare il percolato dall’ex discarica sub comprensoriale di Campobello di Licata, intervento propedeutico alla messa in sicurezza del sito che è stata già appaltata, ma noi quei soldi non li abbiamo”. Ad annunciarlo, ieri, è stato Rosario Miceli, commissario liquidatore della Dedalo Ambiente, l’autorità territoriale d’ambito che si occupa del ciclo integrato dei rifiuti in sette Comuni dell’agrigentino: Licata, Palma di Montechiaro, Canicattì, Ravanusa, Campobello di Licata, Naro e Camastra. Ieri la questione è stata affrontata nel corso dell’assemblea dei soci ai quali hanno partecipato i sindaci dei Comuni o i loro rappresentanti, e gli esponenti della Provincia Regionale di Agrigento.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL GIORNALE DI SICILIA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X