Carnevale, sfilate rinviate a sabato: Palma divisa sulla scelta della giunta

Agrigento, Archivio

PALMA DI MONTECHIARO. Nel giorno di Martedì Grasso il maltempo l’ha fatta da padrone anche a Palma di Montechiaro, costringendo gli organizzatori a far saltare l’ultima sfilata dei sei carri allegorici che, insieme ai gruppi in maschera, hanno animato il Carnevale. Poi l’amministrazione comunale e l’associazione “Antiche tradizioni popolari – pro Carnival” hanno deciso di rinviare tutto a sabato. Ma la scelta non è stata gradita da tutti. Soprattutto alcuni ristoratori, in considerazione del fatto che sabato è l’8 marzo e speravano di riempire i propri locali con le donne decise a festeggiare, non l’hanno presa bene. Hanno pubblicato dei post sul profilo Facebook del sindaco Pasquale Amato, criticando la scelta. Amato ha risposto, innanzitutto, ai carristi, alcuni dei quali avrebbero voluto rinviare ulteriormente la sfilata. “Ragazzi – ha scritto il sindaco sul proprio profilo Facebook - parliamoci da persone responsabili. Ieri sera (lunedì ndr) vi è stato chiesto se vi andava di spostarlo a sabato e nella quasi totalità avete detto si, compreso i carristi. Dietro uno spostamento c'è tanto lavoro e non si può cedere all'isteria. Di fronte alle previsioni prossime, che davano per certo brutto tempo per oggi (martedì ndr) e l'incertezza di sabato che dava quasi sereno, ieri sera è stato scelto sabato. Una volta che abbiamo speso un'altra mattinata per cambiare non è possibile fare altri passi indietro. In questura ci darebbero dello scemo se andassimo a richiedere di nuovo di cambiare. In merito ai rispettosi della Quaresima se sono sinceri, mi auguro non festeggino da qui alla Pasqua, e non vadano a ballare, altrimenti si tolgano la maschera e confessino la loro ipocrisia. Andiamo avanti da persone serie. Festeggiamo serenamente e gioiosamente sabato”.
Nel dibattito, oltre ai titolari dei locali i quali temono che le sfilate dei carri l’8 marzo per loro si trasformi in un flop, si sono inseriti anche coloro i quali fanno rilevare che dal giorno delle Sacre Ceneri inizia la Quaresima, ed i festeggiamenti non sono ammessi. Ed inoltre, postando dei commenti sul profilo Facebook del sindaco, alcune donne hanno lamentato il fatto che il trasferimento delle sfilate dei carri allegorici a sabato 8 marzo coincideva proprio con la ricorrenza dedicata alle donne.
Accanto alle lamentele, però, non sono mancate le parole di sostegno ed incoraggiamento all’amministrazione comunale. Più di uno, e non solo giovani, commentando i post del primo cittadino lo hanno ringraziato per la decisione presa di trasferire a sabato l’ultimo giorno di sfilata dei carri allegorici, pensando al sano divertimento e mettendo da parte le polemiche.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X