Agrigento, Zambuto a Renzi: "A Villaseta apriamo la palestra di legalità"

AGRIGENTO. «Nel nome della legalità sono stati sfrattati e nel nome della legalità restituite questa palestra agli studenti di Villaseta». È l'appello del sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, al presidente del Consiglio Matteo Renzi ieri mattina in visita a Siracusa. La palestra del parco del Mediterraneo, nel quartiere di Villaseta ad Agrigento, avrebbe dovuto essere punto di riferimento per gli studenti e i giovani abitanti del quartiere per strapparli al rischio devianza. Venne però trasformata - negli anni Ottanta - in un'aula bunker, dove il giudice Rosario Livatino trascorreva intere giornate, per celebrare il primo, maxi, processo di mafia nell'Agrigentino. Il 17 settembre del 2001 la palestra, ormai inutilizzabile per le finalità sportive per cui era nata, venne riconsegnata al Comune, ma da allora è rimasta inutilizzabile. Per farla tornare ad essere palestra polifunzionale, servono i fondi - un milione di euro o poco più - che il Municipio non ha. L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X