Sciacca, Viadotto Cansalamone ancora chiuso Ma il progetto per i lavori è pronto

SCIACCA. Il Genio civile sta completando il progetto per la messa in sicurezza del viadotto Cansalamone da presentare al commissario delegato per la realizzazione degli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico in Sicilia. Lo ha annunciato l'ingegnere capo, Domenico Armenio, che questa settimana incontrerà il sindaco, Fabrizio Di Paola, ed i tecnici del Comune. E' la struttura commissariale che dovrà finanziare il progetto preliminare. La chiusura del viadotto, un mese e mezzo fa, causa gravi disagi ai residenti ed agli operatori commerciali delle contrade Carbone, Foggia e Capo San Marco. Una situazione ancora più difficile si presenterà durante la prossima stagione estiva quando tutto il traffico diretto alle spiagge confluirà sulla sola via Lido. Il costo dell'opera è di circa un milione di euro. Armenio ha confermato adesso che ci vorranno almeno nove mesi per i lavori da quando saranno avviati. "Stiamo studiando una soluzione - dice Armenio - e ritengo che riusciremo a recuperare questo viadotto dandogli una funzionalità maggiore rispetto a quella già programmata". Armenio non si è spinto oltre, ma l'auspicio è che ci possa essere il doppio senso di circolazione e non il senso unico alternato come ormai da alcuni anni fino alla chiusura dello scorso mese di gennaio. Durante un sopralluogo effettuato Armenio ed i tecnici del suo ufficio hanno verificato che "c'è un movimento franoso che risale a decine di anni fa". Il primo intervento era stato effettuato proprio a seguito di questi movimenti. Non si ha ancora la certezza del finanziamento da parte della struttura commissariale per il rischio idrogeologico, ma il sindaco, Fabrizio Di Paola, ha ribadito che "la strada che si è scelta, andando in deroga alle procedure ordinarie, è comunque più breve rispetto a quella che invece si poteva portare avanti con una progettazione con le vie ordinarie e finanziamento con fondi comunali. Il commissario ha assunto un impegno che a me sembra molto rassicurante, ma è che chiaro che tutto dipenderà dalla fase immediatamente successiva alla redazione del progetto preliminare". Anche Di Paola ritiene che ci potranno essere interventi migliorativi rispetto a quelli annunciati in occasione del primo sopralluogo da Armenio. "Aspetto di visionare il progetto - dice il sindaco - ma anche a me l'ingegnere Armenio ha riferito che c'è qualche novità e spero proprio che vada in una direzione positiva".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X